La Società Corale Mortalisatis si è costituita a Maserà di Padova nel 1971. I diversi direttori che si sono avvicendati hanno portato il Coro a vivere varie esperienze musicali spaziando dal canto popolare, al repertorio lirico, alla musica da camera e alla polifonia sacra e profana. In oltre 40 anni di ininterrotta attività il coro Mortalisatis ha effettuato centinaia di concerti (sono oltre 200 solo negli ultimi 10 anni), esibendosi, sotto la direzione artistica del M° Alessandro Kirschner, nei più prestigiosi luoghi della nostra regione (Teatro Verdi di Padova, Auditorium della Gran Guardia a Verona, Chiesa dei Frari a Venezia, Duomo di Cortina d’Ampezzo, Villa Contarini di Piazzola sul Brenta, Chiesa dei Filippini a Vicenza, Arena di Verona, solo per citare i più conosciuti), d’Italia (Firenze, Teramo, Lucca, Lodi, Siena, Ravenna, ecc.) e all’estero (Vienna), ottenendo sempre unanime successo di pubblico e di critica, come dimostrano anche i numerosi risultati ottenuti in sede di concorso (2004 Primo premio al Festival dei cori della Provincia; 2006 Terzo premio Concorso Nazionale Vittorio Veneto; 2006 Primo premio al Gran Premio Corale di Montorio al Vomano; 2008 Fascia d’eccellenza al Festival della Coralità Veneta). Pur privilegiando un repertorio a cappella, non mancano collaborazioni con organisti di prestigio (Francesco Finotti, Giovanni Feltrin), con orchestre (l’Orchestra Pietro d’Abano, l’orchestra Concentus Musicus Patavinus, la Silver Symphony Orchestra, l’Orchestra delle Venezie diretta da Giovanni Angeleri). Recentemente il Coro ha avuto l’opportunità di collaborare con musicisti di chiara fama tra i quali il M° Andrea Ferrari e il M° Sandro Naglia.
Il Coro Mortalisatis ha al suo attivo un repertorio che spazia dal Rinascimento alla letteratura contemporanea, quest’ultima particolarmente frequentata anche con opere in prima esecuzione assoluta.
Dall’autunno del 2015 la direzione artistica del coro é affidata al M° Ignacio Vazzoler. La preparazione viene curata dal M° Ignacio Vazzoler coadiuvato dal M° Thomas Valerio.

 

 

8